Che

cos’è…

il disco intervertebrale è una struttura elastica fatta di cartilagine che si trova tra 2 vertebre. Questa struttura costituisce una forma di robusta unione elastica tra le vertebre ed è sollecitato continuamente durante il movimento. È presente a livello cervicale toracico e lombare. E’ abbastanza frequente che si formino alterazioni nella struttura del disco : in parte rappresentano segni del normale invecchiamento in altri casi si hanno degenerazioni estese di parti del disco o di tutto. Quando la lesione interessa la parte esterna si crea una rottura della fascia di contenimento della cartilagine che può fuoriuscire dalla sua naturale sede portandosi verso il canale spinale. Questa uscita di cartilagine costituisce l’ernia del disco. L’ernia può comprimere le strutture nervose, quali le radici o midollo spinale, a seconda delle sedi e può dare dolore e disturbi neurologici con sciatalgia brachialgia o mielopatia.
Termine clinico che si riferisce ad un sintomo, entrato nell’uso comune per la frequenza e la diffusione. Si descrive con questa parola ad un dolore che si irradia lungo la parte posteriore o laterale dell’arto inferiore. Quando si associa al mal di schiena si parla di lombosciatalgia.
Esistono numerose cause di sciatalgia. Anatomicamente si riferisce all’interessamento della 5° radice lombare o della 1° radice sacrale.
Vedi immagini schema
Termine clinico usato per descrivere il dolore irradiato sulla parte anteriore della coscia fino al ginocchio. E’ dovuto ad una irritazione della terza o quarta radice lombare.
Termine clinico riferito ad un dolore irradiato dal collo sull’arto superiore ed alla mano. E’ di solito dovuto alla irritazione di una radice nervosa cervicale Può manifestarsi in diverse parti del braccio con una distribuzione differente in relazione alle diverse radici interessate. Per lo più sono le radici C5, C6e C7 quelle coinvolte.

Dove ti fa male?

Clicca sull’immagine